2009-2015 EDP SRL  SERVIZI, SOLUZIONI, SISTEMI  P.IVA 11848140155
Content Filtering.  L'esigenza di monitorare il traffico di rete a livello di contenuti é sempre più attuale e sentita. Le reti aziendali, anche se protette da firewall e sistemi  antivirus, sono infatti esposte a problemi di sicurezza soprattutto dovuti all'abuso degli strumenti di navigazione Web e della posta elettronica da parte  degli utenti. Per ridurre questo tipo di rischi, EDP si avvale di uno strumento di content filtering appositamente studiato per la protezione della rete  aziendale.  MONITORAGGIO NAVIGAZIONE WEB  lo strumento di contenet filtering è in grado di filtrare la navigazione degli utenti con l'impostazione di norme (policy) sui siti web. Tali regole, che si  applicano sia agli indirizzi IP (o subnet) che agli utenti, possono permettere/vietare la navigazione in siti web specifici o su intere categorie: il prodotto  suggerito da  EDP infatti si basa su un database di siti suddivisi in categorie specifiche (siti per Adulti, Sport, News, Shopping,…); tale database, tra i  più completi in assoluto, è fornito da WEB Sense e può essere aggiornato periodicamente in modo automatico. L'utente può inoltre creare delle proprie  liste di URL da utilizzare all'interno delle policy di navigazione. La soluzione proposta può anche impedire il download dal web di file specifici, inibendo  l'accesso a indirizzi URL che contengano nomi di file con particolari estensioni. Le estensioni sono definibili liberamente dall'amministratore . PROTEZIONE ANTISPAM CENTRALIZZATA  Si può efficacemente esercitare il controllo antispam sulla posta elettronica in ingresso (sia su protocollo SMTP che POP3). Questo avviene grazie al  confronto con un database proprietario di campioni di spam noto aggiornato automaticamente e ad una combinazione di black/whitelist e di filtri  probabilistici basati su un database di email specifiche dell'utente. E' quindi possibile definire "rigidamente" i domini di posta che il sistema deve  considerare affidabili (whitelist, da cui l'utente è sicuro di non ricevere posta indesiderata) o non affidabili (blacklist). L'applicazione di white/blacklist è  prioritaria sul processo statistico a valle, cioè se una mail proviene da un dominio non fidato, sarà immediatamente considerata spam e non verrà  passata al controllo del filtro probabilistico. Un database di campioni utilizzato dai filtri probabilistici è fornito con il software e periodicamente  aggiornato dal produttore; è possibile tuttavia personalizzare tale filtro con un training specifico, in modo da mantenerlo efficace nel tempo al variare  delle tecniche di spamming. La possibilità di esercitare il controllo antispam sia su POP3 che SMTP garantisce una completa versatilità e applicabilità  della soluzione proposta in tutti gli ambienti di rete con  senza server di posta interno. 
HOME SERVIZI SOLUZIONI REFERENZE CONTATTI